20 luglio 2006

Ci risiamo

Come al solito, stiamo assistendo al massacro politico e purtroppo reale (vedi Libano) sulla nostra politica estera e vedo che il nostro ministro, baffetto degli Esteri dà il suo solito contributo (vedi Kosovo dieci anni fà e guarda l'Afghanistan adesso)

2 commenti:

rosito ha detto...

Ogni tanto (ma non troppo) si rispolvera la "guerra preventiva" per difendersi da "possibili attacchi", ma intanto di fatto si spara e si uccidono persone innocenti che in questo caso non hanno nulla a che vedere con gli Hezbollah o gli israeliani o i palestinesi. Semplicemente per uccidere alcuni terroristi si ricorre al bombardamento indiscriminato della popolazione con uccisione anche di donne e bambini. Qualcuno osa definire queste barbare uccisioni "danni collaterali"!! La storia dovrebbe averlo insegnato che la guerra non porta da nessuna parte ma purtroppo molti fanno finta di non ricordare.

Anonimo ha detto...

Caro riaffossatore comunista, certo avresti preferito il compagno caruso a Ministro degli esteri, ma ti dovrai accontentare di uno che la politica la sà fare e non partecipa ad alimentare la vendita di tubi per distributori che è solito tagliare dopo essersi preventivamente accordato con quelli della pompa di benzina. un pò di rispetto per uno degli ultimi Politici Italiani Asta la gnocca siempre. the bat