20 dicembre 2006

La tentazione della conversione

Può succedere di tutto.
Può succedere che un’icona del punk rock anni 80 che cantava “spara yuri spara” (dove lo yuri era Andropov) adesso duetti con ben altri suonatori.
Parlo di Giovanni Lindo Ferretti, già voce dei CCCP, CSI, PRG, che oggi dichiara la sua duplice conversione al cattolicesimo e al berlusconismo.
E lo fa dal pulpito di Ferrara che, raggiante, lo elegge a musa dei Teocon.
Si sa, il buon Lindo aveva giocato spesso con la religione, ma alla fine chi scherza con il fuoco finisce per scottarsi.
Il nostro, che mai aveva avuto contatti con cresime, comunioni ed encicliche in gioventù, nella maturità scopre che “l’ora della tentazione” è arrivata.
Non per fare il solito conservatore, ma chi come me si è sciroppato una bella infanzia cattolica si è anche fortunatamente vaccinato da crisi mistiche presenili.
Sic transit punk mundi.

2 commenti:

Nirva ha detto...

Qusto è un "pepero" che casca !!!!!!

wizzo ha detto...

Viaggiano i viandanti viaggiano i perdenti più adatti ai mutamenti. A me basta il tesoro che ci ha lasciato insieme ai suoi compagni di viaggio musicali, i percorsi personali sono imperscrutabili.